Bei, tutti i numeri del Fondo europeo per gli investimenti strategici

Chi c’era e che cosa si è detto nel corso di un seminario organizzato da Utopia con Thomas Kusstatscher, senior advisor della Bei.

L’Italia è il secondo beneficiario in Europa per investimenti FEIS, Fondo europeo per gli investimenti strategici pensato dalla Bei (Banca europea per gli investimenti), per sostenere lo sviluppo dei settori chiavi e delle PMI dei diversi Paesi.

In Italia, il FEIS ha sostenuto 216 mila PMI (bilancio 2015-2018) e nell’ultimo anno ha supportato economicamente, tra le altre cose, lo sviluppo della banda ultra larga, finanziando i progetti di Open fiber, come emerso nel corso del seminario sul tema organizzato da Fondazione Attua e Utopia al quale hanno partecipato Gianni Pittella, Presidente della Fondazione Attua, Roberto Maroni, neo Presidente Onorario della Fondazione Attua, Prof. Luigi Paganetto, Vice Presidente della CdP, Mario Caputo, Vice Presidente della Fondazione Attua, Ernesto Di Giovanni di UTOPIA.

Guardiamo insieme qualche numero.

COSA E’ IL FEIS
Partiamo dall’inizio. Il Fondo europeo per gli investimenti strategici è il pilastro centrale della Bei, la Banca Europea per gli investimenti, del piano di investimenti per l’Europa. Il FEIS sostiene gli investimenti strategici in settori chiave, tra cui infrastrutture, efficienza energetica e energia rinnovabile, ricerca e innovazione. Il fondo aiuta anche le piccole imprese (pubbliche e private) ad avviare l’attività, crescere ed espandersi, fornendo capitale di rischio.

Il FEIS è una garanzia basata sul bilancio dell’UE che fornisce al gruppo BEI una prima protezione dalle perdite, permettendo all’istituto finanziario di fornire finanziamenti a progetti a più alto rischio.

I PROGETTI FINANZIATI DAL FEIS
Guardando ai numeri, mostrati da Thomas Kusstatscher, senior advisor della Bei nel corso del seminario, nell’anno che si è appena concluso il Fondo per gli investimenti strategici in Italia ha supportato con 350 milioni di euro i progetti di Open Fiber, promuovendo l’installazione di una rete in fibra ottica in 250 città italiane.

Ben 40 milioni di euro sono stati spesi per infrastrutture, parcheggi, impianti fotovoltaici e connettività per la Fiera Milano. Stessa cifra è arrivata dal FEIS a Newron per per la ricerca di terapie innovative per pazienti affetti da malattie del sistema nervoso centrale e periferico.

Advanced Drugs Manufacturing si è aggiudicata, invece, 25 milioni per investimenti in R&S per lo sviluppo e la produzione di farmaci chemioterapici.

I FINANZIAMENTI DELLA BEI
Allargando lo sguardo a livello continentale, la Bei ha investito 56.1 miliardi di euro nell’Unione Europea e 8.1 miliardi fuori dall’Ue: 13.5 miliardi in innovazione, 15.2 miliardi di euro in Ambiente, 12.3 miliardi di euro in Infrastrutture, 23.3 miliardi di euro per il supporto delle PMI.

LA BEI IN ITALIA
In Italia, sono state 91 le operazioni Bei, per un totale di 8,5 miliardi di euro di nuova finanza, pari allo 0,5% del PIL (1,1 miliardi garanzie ed equity FEI). Il valore complessivo degli investimenti sostenuti è stato pari a 27,1 miliardi di euro (21,4 BEI e 5,7 FEI), pari all’1,6% del PIL.

Fonte: Start Magazine

Categorie

Articoli recenti

2019-03-01T10:09:23+00:00Febbraio 24th, 2019|Categories: Generale|0 Comments